Pasticciotti fatti in casa!

HO VINTO!

 

Si, sto ancora gioendo per la mia partecipazione a Dolcemente Pisa, ma di questo vi ho già parlato. Quello che non vi ho mai detto è cosa ho vinto! Il premio per questo contest culinario/musicale era un buono da spendere sul sito di Italian Cooking Store (http://www.italiancookingstore.it/) un negozio online di prodotti per la cucina.

 

Ovviamente ero super indeciso, ed è stata un’impresa scegliere qualcosa. Ho cambiato pagina, e rovistato tra mille categorie di prodotto, fino a quando, tra le tante cose, ho trovato la mia musa: gli stampi per pasticciotti (che tecnicamente si chiamano “stampi bocconotti slabbrati”).

 

Cosa sono i pasticciotti? Sono i tipici dolci leccese, che fanno gola a tutto il Salento e che io continuo a mangiare nei miei sogni proibiti ormai dal Capodanno 2016, circa un anno fa, come vi raccontai sul blog durante il mio primissimo viaggio in Puglia.

 

Pasta frolla ripiena di crema da cuocere in forno e mangiare in un sol boccone.

 

La storia vuole che il pasticciotto sia nato nella pasticceria della famiglia Ascalone, a Galatina nel 1745 per puro caso: al pasticcere erano avanzati della frolla e della crema, in quantità insufficienti per creare una torta, quindi tentò di renderli presentabili unendoli in uno stampo, il bocconotto, e cuocendolo in forno. Ne uscì un pasticcio. Ma spesso sono proprio i pasticci le cose che ci riescono meglio. In questo caso, un dolcetto così gustoso da diventare simbolo di una città, inserito nell’elenco dei Prodotti Alimentari Tradizionali Italiani.

 

Per cucinare i pasticciotti basta fare una frolla, stenderla nell’apposito stampo, riempirla di crema e ricoprirla con un altro strato di frolla. Io ho seguito la ricetta del sito BUTTALAPASTA ed il risultato è stato clamorosamente buono!

 

Ho disposto i pasticciotti in un cesto di vimini (sempre made in Italian Cooking Store) ed ecco il risultato!

 

img_9599

 

Per la frolla e la crema che mi sono avanzate, ho usato degli stampi diversi, più alti. In questo caso ho deciso di non togliere i pasticciotti dagli stampi, ma li ho semplicemente decorati con le mascherine in plastica (per intenderci, quelle utilizzate per decorare i cappuccini col cacao).

 

img_9601

 

Che aggiungere?
Grazie Puglia.
Grazie Italian Cooking Store.
Grazie Dolcemente Pisa!

 

LINK agli stampi bocconotti slabbrati: http://www.italiancookingstore.it/prodotto/piazza-stampo-bocconotto-slabbrato-in-alluminio-conf-4-pezzi-pastry-mould/

 

LINK alle mascherine: http://www.italiancookingstore.it/prodotto/piazza-serie-10-mascherine-stencil-per-cappuccino-10-plastic-mask/

 

LINK al cestino di vimini: http://www.italiancookingstore.it/prodotto/piazza-cestino-color-vimini-naturale-rotondo-diam-18-cm-round-basket/

 

LINK alla ricetta: http://www.buttalapasta.it/articolo/ricetta-pasticciotto-leccese/47111/

 

LINK al sito di Dolcemente Pisa: http://dolcementepisa.it/

Leave a Comment